25 aprile 1945 – 25 aprile 2010

25 aprile
Dopo la Resistenza, la Liberazione


Il 25 aprile è festa della memoria e del futuro
di Andrea Liparoto (Anpi Nazionale)

[Fonte: “Articolo 21“]

E’ ripercorrere gli entusiasmi civili e coraggiosi di ragazze e ragazzi, donne e uomini che davvero hanno fatto l’Italia libera e democratica. E’ immaginare e vederli quei volti, quando al riparo, quando in battaglia, quando strategici, quando felici d’una vittoria, quando anche spaventati, ma fieri del loro sacrificio, davanti ad un plotone d’esecuzione. Partigiani.

Il 25 aprile ritroviamoci tutti insieme in quel patrimonio che unico sa dare fiato alla coscienza libertaria, alla voglia di cambiare, al bisogno di riconoscere come proprio, finalmente, un Paese che del sentire democratico faccia un connotato realmente condiviso. Condiviso.

E allora, anche nella località più sperduta della nazione, avrà senso, valore e importanza riunirsi attorno agli articoli della Costituzione, nata dalla Resistenza, leggerli, cantarli, regalarli… Raccontare cos’è stata l’Italia senza la Costituzione, raccontare cosa ha significato non potersi esprimere, essere torturati, subire il coprifuoco, vedere una parente o un parente seviziati da ignobili divise nere.

Avrà valore e forza danzarla la libertà, perché è Festa, di tutti. Di tutti.

Il 25 aprile è il momento fondante di tutto il meglio di cui ancora possiamo godere, di cui abbiamo goduto. È troppo facile dimenticarlo. Mai dimenticarlo.

L’ANPI c’è ed è impegnata a dare questa sveglia nazionale. Di più. In centinaia e centinaia di località italiane abbiamo organizzato per la ricorrenza le più diverse iniziative (www.anpi.it).

Cresciamo, siamo rinati in Calabria, in Abruzzo, in parte della Campania e Puglia. Ci stiamo diffondendo in Sicilia (dove realizzeremo il Primo Maggio con la CGIL una grande manifestazione in ricordo della strage di Portella della Ginestra), in Sardegna, ci rafforziamo nel resto del Paese (in particolare Bologna, Milano e in Toscana). Di più. Con la Confederazione Italiana tra le Associazioni combattentistiche e partigiane abbiamo fatto un’esplicita richiesta al Governo “affinché venga dato maggiore risalto alle celebrazioni di questa storica data con una serie di iniziative che coinvolgano e sensibilizzino tutti i cittadini italiani”. Staremo a vedere.

L’ANPI c’è.

buonaLiberazione.jpg

[…]

Così giunsi ai giorni della Resistenza
senza saperne nulla se non lo stile:
fu stile tutta luce, memorabile coscienza
di sole. Non poté mai sfiorire,
neanche per un istante, neanche quando
l’Europa tremò nella più morta vigilia.
Fuggimmo con le masserizie su un carro
da Casarsa a un villaggio perduto
tra rogge e viti: ed era pura luce.
Mio fratello partì, in un mattino muto
di marzo, su un treno, clandestino,
la pistola in un libro: ed era pura luce.
Visse a lungo sui monti, che albeggiavano
quasi paradisiaci nel tetro azzurrino
del piano friulano: ed era pura luce.
Nella soffitta del casolare mia madre
guardava sempre perdutamente quei monti,
già conscia del destino: ed era pura luce.
Coi pochi contadini intorno
vivevo una gloriosa vita di perseguitato
dagli atroci editti: ed era pura luce.
Venne il giorno della morte
e della libertà, il mondo martoriato
si riconobbe nuovo nella luce…

Quella luce era speranza di giustizia:
non sapevo quale: la Giustizia.
La luce è sempre uguale ad altra luce.
Poi variò: da luce diventò incerta alba,
un’alba che cresceva, si allargava
sopra i campi friulani, sulle rogge.
Illuminava i braccianti che lottavano.
Così l’alba nascente fu una luce
fuori dall’eternità dello stile…
Nella storia la giustizia fu coscienza
d’una umana divisione di ricchezza,
e la speranza ebbe nuova luce.

Pier Paolo Pasolini

* * *

Buona Liberazione !!

25 APRILE IN ITALIA CON I PARTIGIANI

Vedi anche, in questo blog: “Antifascismo”, di Pier Paolo Pasolini

25 aprile 1945 – 25 aprile 2010ultima modifica: 2010-04-24T14:53:00+00:00da paginecorsare
Reposta per primo quest’articolo

17 pensieri su “25 aprile 1945 – 25 aprile 2010

  1. STUPENDO IL POST E BELLISSIMO IL VIDEO .
    .
    VEDI ANGELA , IO L’ ARTE LO VISSUTA QUOTIDIANAMENTE ED HO IMPARATO AD AMARLA ,….. TUTTA L’ ARTE .
    MIA MOGLIE HA FATTO L’ ARTISTICO ED E’ FINITO CHE L’ ARTISTICO LO QUASI FATTO INSIEME A LEI .
    IO FINIVO LE ORE DI LEZIONE MOLTO PRIMA DI LEI,……… CORREVO COME UN DANNATO ALL’ ARTISTICO DI NAPOLI E MI
    SEDEVO IN AULA , ACCANTO A LEI , A FARE MODELLATO, ORNATO ANATOMIA ECC…. .
    .
    ANDAVO ALLE MOSTRE INSIEME A LEI AI SEMINARI ………… CONOSCEVO TUTTI GLI INSEGNANTI , CHE A VOLTE PER GIOCO MI INTERROGAVANO .
    .
    DOPO A PARMA , IO LAVORAVO E LEI STUDIAVA STORIA DELL’ ARTE …….. PRATICAMENTE GLI ESAMI LI FACEVAMO INSIEME ….. QUATTRO ARGAN , DUE DI ARTE GRAFICHE , TRE LINGUAGGIO E DIDATTICA CINEMATOGRAFICA , FOTOGRAFIA , MUSICA ECC…. , MOSTRE A BIZZEFFA , HO SEMPRE AVUTO CASA SEPPELLITA DAI VOLUMI DEI MAESTRI DEL COLORE ……………….
    .
    GRAZIE A MIA MOGLIE , HO IMPARATO AD AMARE L’ ARTE .
    .
    E’ UNA COSA BELLA , CHE OGNI TANTO MI VA’ DI CONDIVIDERE .
    .
    CIAO …………… A PROPOSITO , STO TAGLIANDO I FILMATI PER POTERTELI INVIARE ……. SAI FACEBOOK NON E’ ASSOLUTAMENTE AFFIDABILE E QUINDI E’ MEGLIO CHE POI CON CALMA , I FILMATI LI CARICHI IN MODO DIRETTO …………… HAI COME UNIRLI ?…… IN OGNI CASO , NON APPENA INVIATI , NE RIPARLIAMO ……
    .
    ANGELA , IO MI DIVERTO A FARE QUESTE COSE , QUINDI PER ME E’ STATO UN IMMENSO PIACERE E QUANDO SERVE , NON ESITARE …. FAI UN FISCHIO .
    .
    BUONA SERATA .

  2. Quando Saviano cita Falcone che dice “la gente fa il tifo per noi” l’emozione è grande.Ma più grande è l’amarezza di un dubbio.Per chi tifa oggi la gente?Vedo come vota,come parla,come si comporta e desidero di sbagliare a pensare male.Meravigliosa la poesia di Pasolini.E’ tutto quello che ci serve.Un pò di luce.
    Un abbraccio.
    artista1969

  3. Ho già scritto la volta scorsa alla redazione ma non ho avuto alcuna risposta. Ho scritto sia sul loro blog e sia sulla loro mail datami da Tina. L’unica risposta è stata postata nel blog di Tina in cui dicevano che myblog non censura niente. A questo punto mi diano almeno una spiegazione tecnica allora, cos’è che causa la scomparsa di certi commenti? Non mi hanno dato nessuna risposta, possiamo riprovare a scrivere tutti insieme, ma credo che non servirà a nulla se non a ricevere al massimo una risposta d’ufficio, “noi non censuriamo nulla.” Io non escludo un motivo tecnico, ma che almeno me lo spiegassero, pure a prendermi per i fondelli… a me le risposte d’ufficio insospettiscono sempre più di quanto lo sono prima di riceverle.
    Ciao

  4. Sul resto, del 25 dispiace solo che ci sono andati di mezzo quelli dell’Anpi e in questo momento una spaccatura non ci voleva proprio… se la sono presa sia per Roma che per Milano, però io posso accettare che i metodi dell’area antagonista spesso sono rivedibili, però una posizione + netta dell’Anpi in questo momento storico era dovuta, la Polverini, Moratti e De Corato non dovevano salire su quei palchi o almeno l’Anpi doveva prendere netta distanza dalla loro presenza.

  5. Ciao Angela! Su Sasà non so che pensare. Mi sembra tutto molto strano.
    Su Fini sono d’accordo, non è affatto da osannare (anche perchè si dimostra solo quanto siamo a poco a sinistra), però l’evento era assolutamente da sottolineare. Secondo me, non è tanto quello che ha detto (tutte cose che noi ripetiamo da anni) che ha fatto scalpore, ma dove e come l’ha detto. Mai, in 15 anni, avevamo visto sbugiardare mr B. davanti ai suoi e mai lo avevamo visto perdere la pazienza in quel modo. Qualcosa di simile avvenne per telefono quando gridò a Santoro che era un dipendente pubblico, qui però siamo molto più su,. siamo in un luiogo dove di solito parlano del nulla e chiudono l’assise cantando meno male che silvio c’è… Per questo, a mio parere, al di là di ciò che era e di come la pensava, Fini ha fatto un grande gesto, anche perchè, seppure avrà fatto i suoi calcoli, adesso avrà solo da perdere e solo più avanti, forse, qualcosa da guadagnare. Di questi tempi non è poco.

  6. AI LETTORI DI QUESTO BLOG: IL 25 APRILE VERSO LE ORE 16 HO RICEVUTO IL COMMENTO DI SASA’ CHE HO TRASCRITTO QUI SOTTO. DI SEGUITO, LA MIA RISPOSTA A SASA’.
    IL SUO COMMENTO E’ STATO CANCELLATO DA QUESTO BLOG – L’HO RISCRITTO ORA, 27 APRILE ORE 0.44 – MENTRE IL MIO COMMENTO RISULTA ANCORA SUL BLOG DI SASA’. MIXZONE.MTBLOG.IT

    QUESTO IL COMMENTO DI SASA’:

    “LEGGI FASCISTISSIME= 3000-3500 MORTI; DAL 1919 AL 1943 FURONO UCCISI 2500 PROLETARI, 2000 SEDI (COMUNISTE,SOCIALISTE E ANARCHICHE) DISTRUTTE, 70 DIMOSTRANTI UCCISI, 4596 CONDANNATI DAL TRIBUNALE SPECIALE A 28.643 ANNI DI CARCERE E A 43 PENE CAPITALI: TOTALE DELLA REPRESSIONE POLIZIESCA= 70 MORTI, 5.104 FERITI, 148.269 ARRESTATI, 61.243 CONDANNATI, 20.426 ANNI DI CARCERE, 18 ERGASTOLI; ESPORTAZIONI DEL FASCISMO IN SLOVENIA= 2.500.000 MORTI (PROCESSO DI PRESERJE+MASSACRO DI PODHUM=2.000.000 DI MORTI); MORTI NEI VARI CAMPI DI STERMINIO “NERI”:GONARS=500.000 MORTI, ARBE RAB=15.000 MORTI, KAMPOR=500.000-1.000.000 DI MORTI; A QUESTO SI AGGIUNGONO I 2.000.000 DI MORTI DEI REGIMI FASCISTI IN AMERICA LATINA, I 2.000.000 DI MORTI DI FRANCO IN SPAGNA, GLI 8.100 MORTI DEI REGIMI FASCISTI IN PORTOGALLO, LE 500.000 MORTI DEL REGIME FASCISTA CROATO.
    Noi non dimentichiamo, Partigiani Sempre!!!25 Aprile SEMPRE!!!
    http://www.youtube.com/watch?v=ThX15Xknqz8
    Buona Liberazione!”
    Sasà

    QUESTA LA MIA RISPOSTA:

    @ Sasà
    Grandioso post, Sasà. Ti ringrazio perché nel tuo abbraccio ideale ricordi anche tutti i morti per mano dei fascisti che imperversarono in Italia anche dopo quel 25 aprile. Ti ringrazio anche per il commento che hai lasciato nel mio blog. E ancora ti ringrazio per l’omaggio a Pasolini che nel corso della Resistenza perse il fratello Guido, non ancora ventenne, partigiano della Brigata Osoppo. Io ho perso uno zio, fratello di mia madre, molte famiglie italiane hanno pianto qualcuno tra i propri cari. Erano tutte persone comuni, ma che sono state importantissime per tutti noi se a loro dobbiamo, ancora oggi, la libertà di cui godiamo nel nostro Paese. E che dobbiamo sempre esaltare, e difendere quando occorre.
    Fortunatamente c’è una nuova generazione di cui tu fai parte che trasmette la Memoria della Resistenza e dei suoi contenuti, e fa sì che sia sempre viva la consapevolezza e la gratitudine di ciò che il nostro Paese deve a quelle donne e a quegli uomini che seppero prendere le armi contro fascisti e nazisti per liberare l’Italia dalla schiavitù della dittatura.
    Grazie ancora, Sasà. Ti auguro di mantenere puri i tuoi ideali e il tuo impegno e di trasmetterli ai tuoi figli. Sarà uno dei valori della tua vita di cui potrai sempre essere orgoglioso.

    Un abbraccio da Angela

  7. EPURAZIONE ?
    RENDERGLI LA VITA DIFFICILE PER FARGLI CAMBIARE PIATTAFORMA , SAPENDO CHE PASSATO IL MOMENTO EMOTIVO DI SOLIDARIETA’, MOLTI NON SE LA SENTIRANNO DI ABBANDONARE LA PIATTAFORMA ?
    .
    SE COSI’ FOSSE , DOPO SASA’ A CHI TOCCA ?
    .
    CIAO .

  8. Tempo fa lasciai un commento a Carlo, raccontando un po’ di vicissitudini di questa piattaforma. Confermo e sottoscrivi tutto quello che scrissi allora, ed aggiungo che questa piattaforma blog e’ gestita da autentici delinquenti, e non meno sudici esseri di stampo psicotico-criminale sono alcuni che ne usufruisono dei servizi.

    Un saluto.

  9. Ciao Angela,
    mi pare di aver individuato a chi ti riferisci 🙂 Non so, sinceramente posso farmi tante idee sui motivi di queste scomparse, ma non so quale potrebbe essere la più giusta o probabile… aspetto la tua mail e vedremo un pò.
    A presto

Lascia un commento