Ditelo pure: stronzi

Ditelo pure: stronzi Gianfranco Fini consiglia i giovani immigrati su come rispondere ai razzismi. E la Lega insorge pesantemente Di Stefano Ferrante “il Fatto Quotidiano” 22 novembre 2009 Parole in libertà – per il momento soltanto parole – quelle a cui Gianfranco Fini sta ricorrendo da qualche tempo. Beh, se qualcosa non mi convince di ciò che va dicendo è … Continua a leggere

Notizie in breve

IN BREVE Notizie commentate da “Corriere della Sera”, “la Repubblica”, “La Stampa”, “L’Antefatto” (del “Fatto Quotidiano”), “Nuova Società” LEGGI ANCHE IL POST DI “ARTISTA1969”, GODITI IL VIDEO DI RICCARDO IACONA E LA CITAZIONE DA ASCANIO CELESTINI ! La nostra libertà dipende dalla libertà di stampa, ed essa non può essere limitata senza che vada perduta. Thomas Jefferson L’Onu attacca l’Italia: … Continua a leggere

Se Veronica… -&- Primo maggio per i morti sul lavoro

Se Veronica diventa preda di Adriano Sofri “la Repubblica”, 1° maggio 2009 Gentile Silvio B., le dirò alcune cose sincere, da uomo a uomo. Noi uomini non siamo abituati a dirle, e tanto meno ad ascoltarle. Vale per quasi tutti noi, non solo per i bugiardi più spericolati come lei. Noi (con qualche rarissima eccezione: ci sono anche uomini davvero … Continua a leggere

Succede negli Usa

Succede negli Usa… una pizza può arrivarti a casa più rapidamente di un’ambulanza; trovi dei parcheggi riservati agli handicappati davanti a una pista di pattinaggio; nei drugstore i malati devono camminare fino in fondo al negozio per avere le proprie medicine, mentre le persone sane trovano le sigarette all’ingresso; la gente ordina un doppio cheeseburger, un mega piatto di patatine … Continua a leggere

Anastasia Baburova, giornalista

Anastasia Baburova, uccisa a Mosca insieme a un avvocato. Lavorava per lo stesso giornale della Politkovskaya   Anastasia Baburova, 25 anni, praticante della Novaya Gazeta – lo stesso giornale per cui lavorava Anna Politkovskaya – è stata uccisa in un agguato insieme a un avvocato che si occupava della lotta per i diritti civili in Cecenia e indagavano sui crimini … Continua a leggere

Un decalogo per le donne che subiscono uno stupro

Nel corso delle ultime campagne elettorali – e in particolar modo durante quella per l’elezione del sindaco di Roma – venne messo in atto una sorta di strategia da parte di quelli allora definiti “gli impresari della paura”. Una strategia rivelatasi poi vincente per chi l’aveva promossa, che faceva leva soprattutto sulla “paura del diverso”, dal rom al rumeno o … Continua a leggere

… i francesi ringraziano…

Penso tutti ricordino le polemiche berlusconiane dell’aprile 2008: il politico-affarista-imprenditore-nato, nonché unto e illuminato, Silvio Berlusconi, si contrappose pesantemente, in nome di un nazionalismo degno di miglior causa, alla vendita di Alitalia ad AirFrance-Klm le cui trattative, promosse dal governo guidato da Romano Prodi, erano in fase di avanzata conclusione. E’ trascorso neppure un anno, ed ecco – dopo un … Continua a leggere

I morti di Avola – 2 dicembre 1968

I morti di Avola. 2 dicembre 1968 [Clicca sulle immagini per ingrandirle] Scrive Laura in “avolablog”: “Si tratta di un evento fondamentale della nostra storia cittadina, che ci obbliga a riflettere non solo sulle motivazioni e le condizioni che condussero ad un epilogo tanto tragico, ma forse ancor di più ci spinge a prendere coscienza di quanto, a distanza di … Continua a leggere

Sandro Curzi (1930-22 novembre 2008)

 Sandro Curzi 1930-2008 22 novembre 2008 – E’ morto Sandro Curzi, un maestro di giornalismo, un professionista che ha contribuito a fare la storia della Rai. Resistente a 13 anni, comunista iscritto già a 14, chiamato a 19 anni da Enrico Berlinguer a ricostruire la Federazione giovanile comunista italiana (Fgci), Alessandro Curzi ha vissuto tutta la sua vita fedele, pur … Continua a leggere

Usa: la guerra in Iraq è finita

 Usa: la guerra in Iraq è finita   Clicca per ingrandire   La prima pagina del New York Times sopra riportata pubblica un editoriale che si riferisce all’immediato ritiro delle truppe americane dal fronte iracheno, l’avvio di un piano di assistenza sanitaria pubblica oltre alla notizia che il Parlamento americano ha fissato un limite ai salari dei grandi manager. Tra … Continua a leggere