“La rabbia di Pasolini”: Ungheria ieri e oggi

[La rabbia] È un film tratto da materiale di repertorio (novantamila metri di pellicola: il materiale cioè di circa sei anni di vita di un settimanale cinematografico, ora estinto). Un’opera gioranalistica, dunque, più che creativa. Un saggio più che un racconto. Pier Paolo Pasolini, “Vie nuove”, n. 38, 20 settembre 1962     “La rabbia di Pasolini”: Ungheria ieri e … Continua a leggere