I primi che si amano…

I primi che si amano…
Pier Paolo Pasolini

“I primi che si amano
sono i poeti e i pittori della generazione precedente,
o dell’inizio del secolo; prendono
nel nostro animo il posto dei padri, restando,
però, giovani, come nelle loro fotografie ingiallite.
Poeti e pittori per cui l’essere borghesi non era vergogna…
figli in vigogna e feltri…
o povere cravatte che sapevano di ribellione e di madre.
[…]
La ventata della disobbedienza sa di ciclamino
sulle città ai piedi dei poeti giovani!
[…]
Abbi pure nostalgia di loro quando hai sedici anni.
Ma comincia subito a sapere
che nessuno ha fatto rivoluzioni prima di te;
che i poeti e i pittori vecchi o morti,
malgrado l’aria eroica di cui tu li aureoli,
ti sono inutili, non t’insegnano nulla.
Godi delle tue prime ingenue e testarde esperienze,
timido dinamitardo, padrone delle notti libere,
ma ricorda che tu sei qui solo per essere odiato,
per rovesciare e uccidere.”

Pier Paolo Pasolini, Teorema

I primi che si amano…ultima modifica: 2009-06-10T01:15:00+02:00da paginecorsare
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “I primi che si amano…

  1. ciao, abbiam ricevuto la tua segnalazione, noi abbiamo fatto degli accertamenti e il tuo blog non risulta abbia problemi, prova a disinstallare il browser e a reinstallarlo e prova a fare più di un aggiorna pagina e elimina tutti i dati personali…su mozilla…elimina i dati personali adesso

    facci sapere
    la redazione

Lascia un commento