Scudo fiscale – Mediolanum aspetta glli evasori

Mediolanum aspetta gli evasori
Tutte le banche accolgono i capitali,
una sola è di chi ha fatto il provvedimento

“il Fatto Quotidiano”, 7 ottobre 2009

mediolanum.jpgAdesso che lo scudo fiscale è legge, le banche cominciano a raccogliere i capitali rimpatriati dall’estero e, soprattutto, le laute commissioni che gli evasori devono pagare per le procedure. Unicredit ha una task force apposita, che ci sta lavorando. Ma c’è un altro istituto che si è attrezzato per tempo e adesso compra spazi pubblicitari per dire che il provvedimento del governo è una grande opportunità (per i clienti, oltre che per la banca). E’ banca Mediolanum, l’istituto guidato da Ennio Doris, che è il secondo azionista con il 29 per cento. Il primo è Fininvest, con il 36 per cento. Cioè la holding finanziaria direttamente controllata da Silvio Berlusconi, il presidente del Consiglio che ha appena varato lo scudo. La Borsa continua a premiare il titolo che, anche ieri, ha guadagnato il 4 per cento e da quando è in funzione lo scudo (che, essendo stato introdotto per decreto, opera già), cioè il 15 settembre, è quasi sempre stato al rialzo.

“Esperienza, competenza e riservatezza. Le nostre regole per mettersi in regola” è lo slogan con cui Doris spera di attirare gli evasori allo sportello. Soprattutto l’ultima, la riservatezza, è il requisito indispensabile in queste circostanze, visto che solo l’anonimato mette davvero al riparo gli evasori che riportano in Italia il bottino  dell’evasione da futuri controlli della Finanza. Il consiglio è di rivolgersi ai private banker di Mediolanum, perché le procedure di regolarizzazione non sono facili da gestire da soli: ci sarà chi si riporta in Italia i soldi nel modo tradizionale, nel baule di un’auto o nascosti nel doppiofondo di una valigia, ma i clienti con esigenze più sofisticate (e quindi più redditizi per l’intermediario) devono occuparsi di case illegittime all’estero, di patrimoni frammentati in più conti correnti o – avvertono molti critici del provvedimento – di denaro di origine illecita da riciclare senza neanche bisogno di portarlo all’estero.

Tutte le banche italiane, tranne Banca Etica, sono pronte ad accogliere gli evasori a braccia aperte. Ma Mediolanum è l’unica di proprietà di chi ha messo la firma sul decreto e sulla legge che introduce lo scudo.

Scudo fiscale – Mediolanum aspetta glli evasoriultima modifica: 2009-10-28T19:22:27+01:00da paginecorsare
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento