Chi dice…

Chi dice…

Sette Peccati Sociali:
politica senza principi,
ricchezza senza lavoro,
piacere senza coscienza,
conoscenza senza carattere,
commercio senza moralità,
scienza senza umanità
e culto senza sacrificio.
Mohandas Karamchad Gandhi
(1869-1948)

Oggi ho letto un bel post di Dalai intitolato “Cos’è la violenza?” in cui il problema è trattato in modo egregio. Invito a riflettere su ciò che Dalai ha scritto. Nel commento che gli ho lasciato ho messo a fuoco, a mia volta, alcuni aspetti con i quali è possibile approfondire l’argomento; e ho scritto tra l’altro: «Violenza è continuare ad “abbaiare” parole ingiuriose e diffamatorie nei confronti di istituzioni, avversari politici, semplici cittadini e avere poi la faccia tosta di parlare di odio e di amore».


Amore e odio. contrapposizioni e relativi ruoli assegnati da arbitri auto-proclamatisi, come si conviene a chi si crede un monarca assoluto. Sullo sfondo un paese in difficoltà: né amato né odiato. Ignorato. L’amore. La contrapposizione con l’odio. La strategia comunicativa che mira a fare individiare orwellianamente coloro che se ne servono come difensori del bene, che proteggono i cittadini dal male, dall’odio che caratterizza “gli altri”. Chiunque essi siano.

Continuo a sostenere che, quanto a gravità, i confini tra violenza verbale e violenza fisica siano alquanto labili. Infatti, spesso la violenza verbale – anche storicamente parlando – ha avuto la funzione di creare una vera e propria atmosfera che si è poi tradotta e manifestata in atti inconsulti. Domenica scorsa, la violenza verbale con la quale il presidente del consiglio ha riversato i suoi anatemi su alcuni contestatori presenti dal palco dal quale berciava, ha fatto sì che vi fosse una brutta, deprecabile conseguenza: l’atto fisico violento che ne è seguito nei confronti di Silvio Berlusconi.


Scrivevo in un mio recente commento a un post di Artista1969: «Se c’è uno strumento per battere la violenza in qualsiasi forma si presenti, il suo nome è “cultura”. Poiché solo la cultura, che è conoscenza e intelligenza delle cose, può insegnare a un essere umano a far prevalere, sulla forza bruta della violenza fisica, la ragione. Ma dello “strumento cultura”, guarda caso, siamo stati tutti sistematicamente impoveriti, e in questo senso la decadenza della “nazione Italia” è sempre più palese. In un qualsiasi Paese, il potere assoluto può educare soltanto al pensiero unico, non può permettersi di avere cittadini colti e coscienti perché ciò rappresenterebbe la sua stessa fine». Se qualcuno nutrisse dubbi sulla possibilità che sia proprio la cultura ad avere ragione della violenza, provi a riflettere, almeno in prima battuta, sullo stato comatoso della scuola italiana e sui suoi contenuti a tutti i livelli.

Qui di seguito, un “campionario” di esempi di violenza verbale. Sono tutti farina del sacco di autorevoli esponenti politici della impresentabile destra italiana; elenco coloro che li hanno riversati su singole persone e istituzioni in rigoroso ordine alfabetico: Berlusconi Silvio, Borghezio Mario, Bossi Umberto, Brunetta Renato, Cicchitto Fabrizio, Dell’Utri Marcello,  Feltri Vittorio, Ghedini Niccolò, La Russa Ignazio, Lunardi Pietro, Organizzazione giovanile Cdl, Previti Cesare, Quagliariello Gaetano, Salvini Matteo, Santanché Daniela, Sgarbi Vittorio, Tremonti Giulio, Un consigliere comunale Pdl di Siena, Una partecipante-sostenitrice al comizio di Milano del 13 dicembre 2009, Verzè don Luigi. L’attribuzione non sarà difficile…

Un’ultima notazione. Gr3 del 15 dicembre: un giornalista del Gr3 dice: “… Berlusconi, bollettino medico da San Vittore…” Poi si corregge… si trattava di bollettino medico dal San Raffaele, che è un ospedale. San Vittore in effetti è il nome del carcere di Milano… Chi volesse riascoltarlo da RadioTre clicchi QUI, poi clicchi su “Ascolta l’edizione delle 18.45 del 15/12/2009.

bullet2.gifChi dice dei giudici “Se fai quel mestiere, devi essere affetto da turbe psichiche”?

bullet2.gifChi vorrebbe “strozzare” chi diffonde la conoscenza dell’attività mafiosa tramite libri o fiction?

bullet2.gifChi dà dei “coglioni” alla metà degli italiani che non votano per il centrodestra?

bullet2.gifChi dà ai magistrati dei “matti antropologicamente diversi dal resto della razza umana”?

bullet2.gifChi dà dei “golpisti” agli ultimi tre presidenti della Repubblica?

bullet2.gifChi ha detto che i giudici costituzionali e i pm di Milano e Palermo hanno preso “una deriva eversiva che porta il paese sull’orlo della guerra civile”?

bullet2.gifChi ha definito “criminosi” Biagi, Santoro e Luttazzi?

bullet2.gifChi ha detto della Carta costituzionale italiana che è “ispirata dalla Costituzione russa”?

bullet2.gifChi ha sostenuto e sostiene che il mafioso Mangano è “un eroe”?

bullet2.gifChi ha detto che “Travaglio è un terrorista mediatico“?

bullet2.gifChi ha detto: “Eluana Englaro potrebbe avere un figlio“?

bullet2.gifChi ha detto che “Con la mafia bisogna convivere”?

bullet2.gifChi ha detto “Se la sinistra andasse al governo l’esito sarebbe questo: miseria, terrore, morte”.

bullet2.gifChi ha detto che i cinesi “bollivano i bambini”?

bullet2.gifChi ha detto che i giudici “sono come la banda della Uno bianca”?

bullet2.gifChi ha detto che “Loro sono l’Italia che odia; noi siamo l’Italia che ama”?

bullet2.gifChi minaccia Follini di “farlo attaccare dalle sue tv” perché gli “ha rotto il cazzo”?

bullet2.gifChi definisce il Csm “un mostro”?

bullet2.gifChi dice “basta con il culturame dei cineasti parassiti”?

bullet2.gifChi dice che la Consulta “da organo di garanzia si è trasformato in organo politico che abroga le leggi“?

bullet2.gifChi ha detto che l’Italia ha avuto consecutivamente “tre presidenti di sinistra”, e perciò ostili al  centrodestra?

bullet2.gifChi ha detto “Maometto è un pedofilo”?

bullet2.gifChi ha invocato “il regicidio” per rovesciare Prodi?

bullet2.gifChi ha parlato di “violento attacco” subito da fondamentali istituzioni di garanzia italiane?

bullet2.gifChi ha detto che questa “sinistra di merda” deve “morire ammazzata”?

bullet2.gifChi annuncia di potere far scendere “300 uomini armati dalle valli della Bergamasca”?

bullet2.gifChi minaccia di “oliare i kalashnikov”?

bullet2.gifChi urlava, in Parlamento (rivolto ai colleghi dei banchi di sinistra) “assassini” quando morì Eluana Englaro?

bullet2.gifChi ha detto “basta con i poliziotti panzoni”?

bullet2.gifChi voleva “drizzare la schiena” a un pm poliomielitico, sventolando “fucili e mitra”?

bullet2.gifChi ha detto (ascoltando Di Pietro da un monitor: il tizio era uscito dall’aula mentre parlava Di Pietro) “Questo è pazzo, va condannato a morte”?

bullet2.gifChi ha organizzato bande paramilitari di camicie verdi e ronde padane perché “siamo veloci di mano e di pallottole che da noi costano 300 lire”?

bullet2.gifChi urlava “dovete morire” ai giudici europei dopo la sentenza sul crocifisso?

bullet2.gifChi urlava “assassini” ai pm di Milano e Palermo?

bullet2.gifChi, sempre urlando ha detto “I giudici di Mani Pulite vanno arrestati, sono un’associazione a delinquere con licenza di uccidere che mira al sovvertimento dell’ordine democratico”?

bullet2.gifChi chiamava Caselli “mafioso” e “mandante morale dell’omicidio di don Pino Puglisi”?

bullet2.gifChi urlava come assatanato “vergogna” ai suoi contestatori?

bullet2.gifChi ha suggerito a Libero e poi al Giornale di “accusare falsamente Dino Boffo di essere gay”?

bullet2.gifChi ha asserito che Veronica Lario “se la intende con la sua guardia del corpo”?

bullet2.gifChi ha detto “Per evitare gli stupri servirebbe un militare per ogni bella donna“?

bullet2.gifChi ha detto “Berlusconi non ha mai pagato le escort, lui era solo l’utilizzatore finale“?

bullet2.gifChi ha detto “Mi pare che Rosy Bindi sia più bella che intelligente“?

bullet2.gifChi ha detto ai terremotati dell’Aquila, costretti nelle tende “Prendetela come una vacanza“?

bullet2.gifChi ha sostenuto che Fini è un “traditore al soldo dei comunisti”?

bullet2.gifChi ha detto che “Gian Carlo Caselli è una vergogna della magistratura italiana”?

bullet2.gifChi avverte a titoli cubitali su un organo di informazione della destra che il capo del governo “spacca tutto”?

bullet2.gifChi ha “seviziato Gianfranco Mascia”, animatore dei comitati Boicotta il Biscione?

bullet2.gifChi ha “polverizzato” la villa della vicedirettrice dell’Espresso Chiara Beria dopo una copertina sulla Boccassini?

bullet2.gifChi ha spedito a Stefania Ariosto una “testa di coniglio mozzata” per Natale?

bullet2.gifChi ha detto “Boicotteremo il Parlamento, abbandoneremo l’aula, se necessario daremo vita a una resistenza per riconquistare la libertà e la democrazia”?

bullet2.gifChi ha detto “Le assemblee parlamentari sono pletoriche,  assolutamente inutili e addirittura controproducenti“?

bullet2.gifChi ha detto “Senza la devoluzione, da qui possono partire ordini di attacco dal Nord. Ho dieci milioni di lombardi e veneti pronti a lottare per la libertà”?

bullet2.gifChi ha detto “Il presidente Scalfaro è un serpente, un traditore, un golpista”?

bullet2.gifChi ha detto in Parlamento (rivolgendosi al presidente Scalfaro e accompagnando l’insulto con un gesto della mano) “Ma vaffanculo!“?

bullet2.gifChi ha detto “Giuliano Amato, l’utile idiota che siede a Palazzo Chigi“?

bullet2.gifChi ha definito Veltroni “miserabile”?

bullet2.gifChi ha detto “Prodi? Un leader d’accatto”?

bullet2.gifChi ha detto a Strasburgo (durante l’intervento del presidente italiano in carica Carlo Azeglio Ciampi) “Italia vaffanculo“?

bullet2.gifChi ha dato del “kapò” a un deputato tedesco al Parlamento europeo?

bullet2.gifChi ha detto “Questi signori, che hanno vinto delle elezioni taroccate, hanno arrogantemente messo le mani sulle istituzioni: il presidente della Repubblica (Giorgio Napolitano) è uno di loro“?

bullet2.gifChi ha detto “Prodi è un gran bugiardo pericoloso per tutti noi“?

bullet2.gifChi ha detto “Il centrosinistra? Mentecatti, miserabili alla canna del gas”?

bullet2.gifChi ha detto (alla signora riminese Anna Galli che contestava) “Lei ha una bella faccia da stronza!”?

bullet2.gifChi ha detto, durante la manifestazione di domenica scorsa, rivolgendosi ai contestatori “Ma che facce da schifosi! Barboni! Devono crepare tutti in macchina il sabato!”?

bullet2.gifChi ha detto “Meglio amici dei mafiosi che dei comunisti!”?

bullet2.gifChi ha detto “Il clima di odio suscitato da Bersani, Di Pietro e Casini ha determinato il gravissimo episodio di violenza contro il presidente Berlusconi. Essi ne sono pertanto, indubbiamente, i responsabili morali“?

bullet2.gifChi ha scritto “Il No-B day? In piazza c’erano 200 mila amici di Spatuzza“?

bullet2.gifChi ha detto “L’aggressione a Berlusconi è il segno che è davvero il tempo di cambiare la Costituzione“?

Chi dice…ultima modifica: 2009-12-17T19:59:00+01:00da paginecorsare
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Chi dice…

  1. Ciao Angela, non ho potuto informarmi sul contenuto del discorso tenuto da berlusconi domenica scorsa, ma le lo immagino ben conoscendo la volgarità e la amoralità dell’uomo; perciò ti chiedo se queste parole che prendo dal tuo post sono sue: “Chi ha detto, durante la manifestazione di domenica scorsa, rivolgendosi ai contestatori “Ma che facce da schifosi! Barboni! Devono crepare tutti in macchina il sabato!”. penso sia berlusconi, ma mi piacerebbe avere una conferma.
    Ancora una domanda: i due video che hai messo si fermano in continuazione: è una scelta voluta, oppure c’è qualche disguido?. E’ una domanda vera, non sto facendo il finto ingenuo.
    E ora concludendo, molti complimenti per il post, molto efficace nel denunciare la falsità, la volgarità, la violenza dell’uomo e dei suoi alleati e complici.
    Buona settimana.

  2. Ciao Angela e buona giornata. Bel post che insieme a quello di Sasà, è una denuncia chiara e rivolta a tutti coloro che in questi giorni hanno voluto ricordare quanto sia “aberrante” la violenza… naturalmente dimenticando chi della violenza ne ha fatto uno strumento politico fino ad oggi, tacendo o addirittura condividendo la stessa.

    Da “impiegato” pubblico, non posso dimenticare il plauso continuo alle ingiuriose offese rivolte alla mia “categoria” da un Ministro della Repubblica.

    Da “non elettore” di Berlusconi, non posso dimenticare di essere stato definito “coglione” dallo stesso.

    Buon fine settimana a te e ciao.

  3. Diciamo anche che nel giornale spazzatura oggi c’era scritto a lettere cubitali: “La rai fa gli auguri ai mafiosi” riferendosi ad Annozero!
    Hai utilizzato nel commento da me il termine giusto, “spazzar via”… io aggiungo con tutti i modi possibili, non è detto che il voto sia l’unica arma, se aspettavano il voto invece del ventennio forse avremmo avuto il mezzosecolo fascista!
    Buonpomeriggio!

  4. Per fortuna i “popolani” della liberta’ non ti danno nemmeno il tempo di “solidarizzare” contro un gesto violento e deprecabile, anche se fatto contro una persona altrettanto violenta e deprecabile…

    Volevo lasciarti un piccolo regalo natalizio se me lo permetti, sebbene sia virtuale. Abbiamo appena messo on line il sito che riguarda l’ archivio fotografico di un nostro amico/collega, il cui nonno, padre e figlio (che sarebbe poi il mio collega), hanno sempre svolto il lavoro di fotogiornalisti. Pertanto ti lascio immaginare il valore di un archivio fotografico sterminato che inizia dagli anni venti…

    C’e’ di tutto, anche personaggi del calibro di Pirandello, un Pasolini che si prepara a giocare una partita di calcio, la guerra, il dopoguerra… ma non voglio rovinarti il gusto di sfogliare una buona parte della storia iconografica del nostro paese. Eccoti il link:

    http://www.archiviofotograficocarbone.org/

    Un saluto al volo e con grande affetto.

  5. La saggezza popolare ci ricorda cosa raccoglie chi semina vento. Il “monarchico” Platone metteva giustamente la tirannia all’ultimo posto tra le forme di governo. Purtroppo in Italia ogni mezzo secolo ci capita di partorire qualcuno che incuba deliri di tirannia. Un ventennio è già quasi trascorso anche per questo. Gioca dalla nostra l’età più avanzata di quella di Mussolini. ma soltanto quella, ahinoi. Ciao, buona domenica e grazie per la passione del tuo post che semina qualche speranza in più

Lascia un commento