1° Maggio con i lavoratori dell’Asinara

Il 1° Maggio e il 2 Maggio
si celebra all’Asinara

la “48 ore del laoro che non c’è”

asinara05.jpg

IL SITO DELL'”ISOLA DEI CASSINTEGRATI”

isolac.jpg

Tante sono le cose da celebrare: la solidarietà di questi mesi, la speranza che l’isola dei cassintegrati ha portato a tutti noi. Lo faremo con concerti (Etnias, Istentales, Volti estranei, e il 2 il concerto del grande jazzista Enzo Favata e Tenores de Bitti), ci saranno dibattiti, delegazioni di lavoratori da tutta Italia, cibo sardo, le migliori foto di solidarietà col logo dell’isola arrivateci da tutto al mondo appese alle mura del carcere: E la cornice splendida dell’isola Asinara in primavera, coi suoi asinelli bianchi.

asinara_montecitorio.jpg

Non potremo, purtroppo, ancora  celebrare la riapertura degli impianti, come invece speravamo. Ma sarà allora un’occasione di più per ribadire a Eni e governo di agire immediatamente per concludere le trattative con la Ramco.

Che dire: grazie a tutti quelli che verranno e che sono già venuti, seguiteci sul blog se non potrete venire!

Ecco il link all’evento, con tutte le info (credo per il 2 ci siano ancora posti in traghetto)
E qui per guardare le foto da tutto il mondo di solidarietà all’isola. Ancora poche ore per inviare la vostra!

Chi lotta può perdere, chi non lotta ha già perso!

Buon 1° Maggio a tutti !

1° Maggio con i lavoratori dell’Asinaraultima modifica: 2010-05-01T20:03:00+02:00da paginecorsare
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “1° Maggio con i lavoratori dell’Asinara

  1. Ciao Angela… è commovente leggere le varie storie raccontate nel blog dei cassintegrati e la dura lotta che stanno conducendo. E’ una speranza quel “Chi lotta può perdere, chi non lotta ha già perso!” che sempre più lavoratori si convincano che la protesta, oggi, è una necessità. Soprattutto perché lo spettro della Grecia incombe sul nostro futuro e questo dovremmo proprio evitarcelo!!

    Buona serata a te e ciao!

  2. Ciao Angela… è già da tempo che vedo la tua home page senza post! Ti lascio un commento qua… confidando nel fatto che tu sia “ferma” per i motivi che hanno rallentato tanti blog, me compreso: mancanza di tempo, dubbi, angoscie… e che non sia altro. Fammi sapere, se ti va e quando puoi.

    Per ora, ti lascio un saluto e buona serata.

Lascia un commento