Pier Paolo Pasolini. I suoi rapporti con la politica e i movimenti del ’68

Pier Paolo Pasolini. I suoi rapporti con la politica e i movimenti del ’68 “I miei critici, addolorati o sprezzanti, [mentre tutto questo succedeva…] non si sono accorti che la degenerazione è avvenuta proprio attraverso una falsificazione dei loro valori. Ed ora essi hanno l’ aria di essere soddisfatti di trovare che la società italiana è indubbiamente migliorata, cioè è … Continua a leggere